• SoloBariNews.it
  • Gallery SoloBariNews.it
  • Giornale SoloBariNews.it

 Sabato 18 Agosto 2018 - 14:33

Registrati! RSS  

 BEFFA BARI A BRESCIA    Nel recupero Sodinha condanna il Bari alla sconfitta                   BUON NATALE    La redazione augura a tutti i lettori un felice Natale  
Ricordi di un Palermo-Bari
9 Settembre 2009 - Riproduzione Riservata  - Giuseppe Balenzano 
Condividi con MSN Messenger Condividi su MySpace

È il 25 maggio del 1997: si preannuncia un delicatissimo match di testa-coda al Renzo Barbera.

altIl Palermo si trova con l’acqua alla gola: la sua posizione di classifica non ammette ulteriori passi falsi. La vittoria manca da 2 mesi ed è in piena zona retrocessione. Al contrario il Bari è lanciatissimo verso la zona promozione: manca poco e serve vincere per scavalcare il Genoa e mettersi una posizione comoda per le restanti 3 partite. Nonostante queste premesse lo stadio si presenta con larghissimi vuoti tanto da far registrare il record negativo stagionale di presenti: poco più di 5.000 spettatori (5.523 per la precisione, abbonati compresi) si accomodano sulle gradinate dello stadio siciliano. Segno di una sfiducia oramai dilagante per la squadra di Vitali.

Il mister siciliano ha problemi di formazione: ovvia alle molte assenze importanti (Biffi, Campofranco, Di Già, Galeoto) schierando Amato in porta, Lucenti, C. Ferrara, Ciardiello e Caterino sulla linea difensiva, Compagno, Tedesco, Barraco e Favi a centrocampo, Vasari e Saurini in attacco. Praticamente il classico 4-4-2.
Fascetti, per conto suo, è costretto a rinunciare a Guerrero ma la panchina lunga lo lascia tranquillo. In campo scende con il modulo 1-3-4-2 che prevede il libero dietro la linea dei difensori. La formazione è Fontana tra i pali, Montanari libero, Manighetti, Ripa e Garzya in difesa, Olivares, Volpi, De Ascentis e Ingesson a centrocampo, Di Vaio e altVentola in attacco.
La giornata è calda. Arbitra il romano Rodomonti (a destra, nella foto).

La differenza in classifica non si nota: all’inizio della partita il Palermo parte forte e chiude il Bari in difesa. I tifosi rosanero incitano, ma la squadra non concretizza il volume di gioco prodotto. Come spesso succede quando si sbaglia si subisce. Il Bari alla prima occasione a disposizione passa in vantaggio. E’ il 20°: un tocco di testa di Ingesson permette a Olivares, tenuto in gioco da Ciardiello con una difesa siciliana alla quale non riesce il fuorigioco, di battere Amato con un preciso diagonale. Il primo tempo si chiude con il Bari che controlla agevolmente i tentativi di attacco dei palermitani.

altLa ripresa comincia con Vitali che sostituisce Ciardiello con Mascara cercando, così, una maggiore spinta mentre il suo collega Fascetti, dopo 5 minuti, toglie un abulico Di Vaio (mai in partita) con Giorgetti(nella foto, a sinistra). Passano 8’ ed il Palermo è in 10: una scorrettezza di Favi (già ammonito) gli costa l’espulsione. La partita si fa, così, in salita ma ci pensano Giorgetti e Flachi, ben serviti in entrambi i casi da Ventola, a graziare il Palermo dalla capitolazione. Il mancato raddoppio per il Bari galvanizza i siciliani che al 72° pareggiano: cross di Lucenti, tiro di Mascara che rimpalla su Ingesson. Il pallone vagante finisce sui piedi di Saurini che insacca: 12^ rete per l’attaccante rosanero. Il Palermo, conquistato il meritato pareggio, si galvanizza: in quattro minuti arriva al tiro tre volte con Vasari, Compagno e Caterino ma Alberto “Jimmy” Fontana si fa trovare sempre pronto.

Terminata la sfuriata siciliana è il turno di un giovanissimo attaccante barese, Nicola Ventola: lunghissima fuga sulla fascia di uno scatenato Giorgetti. Il centravanti si sbraccia in area per farsi vedere: cross e puntuale colpo di testa dell’ariete biancorosso. E’ il gol vittoria per il Bari e il Genoa, bloccato a Foggia, è superato.

Un Bari fortunato e contemporaneamente cinico viola Palermo dopo ben 52 anni: una fortuna riconosciuta sia da Fascetti che da tutta la squadra a fine partita. Ma non c’è tempo per pensare. Manca poco al termine del campionato: solo 3 partite, la prima delle quali in casa contro il Padova. Una partita che potrebbe valere moltissimo per la promozione in serie A anche perché, in contemporanea, il Genoa in casa riceve l’Empoli, squadra - anche lei – interessata a salire nella massima serie.

Ma questa è un’altra storia.

alt

Android Leggi le news di SBN (e tanto altro) con il tuo smartphone Android: scarica l'app solobari cliccando sul logo! Android
   Homepage | Ultime News | Calendario | Statistiche   

Non ci sono ancora commenti per questo articolo!

Devi effettuare il login se vuoi lasciare un commento!

Effettua il login per votare!

    

Voti:

0

Media Voto:

0

Stadio Tombolato    (3/6/2018)

Risultato 1 - Risultato 2

51' GALANO

59' BARTOLOMEI

69' BARTOLOMEI

88' NENE'

Link Tabellino

Prossimo impegno: // -

Precedenti

SquadraPt.V.N.P.RfRs
Logo piccolo

Empoli

85

24

13

5

88

49

Logo piccolo

Parma

72

21

9

12

57

37

Logo piccolo

Frosinone

72

19

15

8

65

47

Logo piccolo

Palermo

71

18

17

7

59

39

Logo piccolo

Venezia

67

17

16

9

56

42

Logo piccolo

Cittadella

66

18

12

12

61

48

Logo piccolo

Bari (-2)

65

18

13

11

59

48

Logo piccolo

Perugia

60

16

12

14

67

58

Logo piccolo

Foggia

58

16

10

16

66

68

Logo piccolo

Spezia

53

13

14

15

46

45

Logo piccolo

Carpi

52

12

16

14

32

46

Logo piccolo

Salernitana

51

11

18

13

51

58

Logo piccolo

Cesena

50

11

17

14

55

61

Logo piccolo

Cremonese

48

9

21

12

48

47

Logo piccolo

Avellino

48

11

15

16

49

60

Logo piccolo

Brescia

48

11

15

16

41

52

Logo piccolo

Pescara

48

11

15

16

50

64

Logo piccolo

Ascoli

46

11

13

18

40

60

Logo piccolo

Novara

44

10

14

18

42

52

Logo piccolo

Entella

44

10

14

18

41

54

Logo piccolo

Pro Vercelli

40

9

13

20

47

70

Logo piccolo

Ternana

37

7

16

19

62

77

 -BARI
 Gara terminata!

Diretta Livescore

Servizio fornito da: LIVESCORE.in

Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari, autorizzazione n24/2009 in data 24/06/2009
Solobari.it s.n.c. P. IVA: 06200600721